Il mercato di agosto chiude con un incredibile + 41,2%, utilissimo a dare fiducia al settore delle due ruote e guardare all’autunno con un po’ di ottimismo in più. Importanti anche le performance raggiunte dal segmento dell’elettrico.

Il segnale lanciato dal mercato di agosto 2020 è chiaro. Le “due ruote” ci confermano uno dei simboli della ripartenza post lockdown. La mobilità appare più fruibile, veloce e… distanziata. Essere una comoda alternativa all’utilizzo dei mezzi pubblici alza la voglia di moto, scooter e ciclomotori, alla quale si aggiunge (con un trend che continua a stupire) quella per i veicoli elettrici. Dalle E-bike, ormai quasi introvabili nei negozi specializzati, ai monopattini. Ma iniziamo dai “motori a scoppio”.

Al momento l’Italia è il primo Paese per produzione in ambito europeo e sempre il primo per immatricolazioni.

I dati di vendita di agosto (veicoli superiori ai 50 cc) fanno registrare un significativo incremento rispetto allo stesso periodo del 2019: 16.673 veicoli venduti pari ad una crescita del 42,44%. L’andamento in percentuale è simile considerando scooter e moto separatamente: i primi con un 42,87% equivalente a 10.031 veicoli, i secondi con un 41,80% pari a 6.642 unità. Anche in agosto il mercato dei ciclomotori ha segnato il segno “+” (crescita del 28,99%), con 1.526 veicoli. In totale l’insieme dei tre segmenti ha immesso sul mercato 18.199 veicoli.

Nel comunicato diffuso da ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), il presidente Paolo Magri parla di “una crescita per certi versi inaspettata, segno di un’interessante attitudine degli italiani verso le due ruote non solo per passione e per un rinnovato desiderio di svago, ma anche come strumento di mobilità individuale fruibile, veloce e sostenibile”.

Certo, il lockdown ha praticamente interrotto il mercato nel momento di massima vitalità̀, ma la ripresa di questi mesi appare davvero molto significativa. ̀E questo vale per tutta la filiera. L’impatto della crisi sanitaria pesa ancora sulle immatricolazioni 2020 e non sappiamo che cosa aspettarci dall’autunno. Ma se ci soffermiamo sul momento attuale non possiamo che apprezzare gli sforzi (anche economici) che tutti stanno facendo, dalle Case moto, alle concessionarie, ai ricambisti, fino alle officine meccaniche, mettendo in gioco politiche commerciali aggressive e convincenti.

I PRIMI OTTO MESI DELL’ANNO

L’analisi “gennaio-agosto 2020” permette di ottenere un quadro preciso del come sta proseguendo il recupero dei volumi persi a causa della pandemia.
Il totale del mercato evidenzia un –10,56% con un totale di 173.183 veicoli immessi sul mercato.
L’immatricolato “moto e scooter” totalizza 160.490 veicoli con una perdita rispetto ai primi otto mesi del 2019 che si attesta al 10,93%.
In dettaglio, il calo degli scooter è del 10,13% con 90.622 unità vendute; perdono ulteriori due punti le moto (-11,94%) con 69.828 unità veicoli immatricolati.
A fare la performance migliore ci pensano i cinquantini, con un decremento nei 10 mesi del 5,68% corrispondente a 12.693 unità.

L’ELETTRICO TROVA SEMPRE PIU’ SPAZIO

Lo dicono chiaramente molteplici indicatori. Le novità normative introdotte dalla conversione in legge del decreto crescita – in particolare, la cancellazione dell’obbligo di rottamazione e l’aumento dei contributi saliti fino a 4.000 euro in caso di rottamazione di un veicolo termico – e le commesse legate allo scooter sharing spingono nel mese di agosto il mercato dell’elettrico, che fa registrare una performance record del +837,88%, equivalente a 2.129 veicoli immessi sul mercato. I primi otto mesi dell’anno chiudono con 5.806 unità e una crescita complessiva del 91,93%.

LA TOP 20 “Gennaio-Agosto 2020”

Sempre con riferimento ai primi otto mesi dell’anno, ecco i veicoli che hanno conquistato i favori del pubblico. L’elenco mostra chiaramente il forte interesse per lo scooter di piccola e media cilindrata e per le moto predisposte al turismo:

HONDA ITALIA – SH150 – Scooter
PIAGGIO – BEVERLY 300 ABS – Scooter
HONDA ITALIA – SH 300 – Scooter
HONDA ITALIA – SH 125 – Scooter
YAMAHA – TMAX – Scooter
PIAGGIO – LIBERTY 125 ABS – Scooter
KYMCO – AGILITY 125 R16 – Scooter
YAMAHA – XMAX 300 – Scooter
HONDA – FORZA 300 – Scooter
BMW – R 1250 GS – Maxi enduro stradale
BENELLI – TRK502/TRK502X – Crossover
HONDA – X-ADV 750 – Scooter
PIAGGIO – VESPA GTS 300 – Scooter
PIAGGIO – MEDLEY 125 – Scooter
SYM – SYMPHONY 125 S – Scooter
PIAGGIO – BEVERLY 350 – Scooter
HONDA – AFRICA TWIN – Maxi enduro
KYMCO – PEOPLE S 125 – Scooter
YAMAHA – TRACER 900 – Tourer
PIAGGIO – VESPA PRIMAVERA 125 – Scooter

Leggi altre notizie di mercato