La serratissima giornata tecnica in TEXA è tornata infine nelle “mani” di Domenico Mainoli, che ha riassunto tutte le problematiche trattate, e attività introdotte nel 2019 nel pacchetto BProgram e l’attivazione del portale del network RIDE UP, dedicato alle officine affiliate.

CONVENTION BERGAMASCHI 2020 – Sesta e ultima parte

Perchè ci siamo imbarcati in questa operazione? Perché i pesci grossi si affrontano insieme. Non siamo missionari vogliamo continuare a guadagnare vendendo ricambi. Per farlo serve un forte cambiamento e a questo punto sono sicuro che questo sia ormai chiaro a tutti i presenti. Con i ricambi dobbiamo vendere servizi. Saranno loro a fare la differenza”.

Così ha esordito Mainoli nel suo intervento di chiusura dei lavori. Il come raggiungere questi risultati l’ha spiegato ai presenti con l’aiuto di un grafico suddiviso in 4 macroaree (Finanza, Consulenza, Operations e Marketing) ognuna collegata ad una serie di servizi dedicati messi in campo dal BProgram.

L’accelerata è arrivata con la presentazione di RIDE UP, marchio di proprietà della Bergamaschi con il quale saranno identificate le officine affiliate. Il progetto guarda da vicino i service di marca e multimarca del mondo auto. Tutti i dettagli sono implementati nel portale dedicato ride-up.org, che si presenta ai visitatori con un video chiaro ed esplicativo sul network.

Le officine RIDE UP punteranno a offrire la competenza delle autorizzate con la convenienza delle indipendenti. Per raggiungere questo traguardo alla competenza tecnica dovranno essere affiancate attività di marketing che portino l’utente a riconoscere un punto RIDE UP, attraverso insegne ad hoc, abbigliamento e arredamento personalizzati”.

convention 2020 ride up

Per diventare un centro di riparazione del network RIDE UP non basterà chiedere l’affiliazione: a dare il via libera sarà, come precedentemente indicato, DUE RUOTE PROFESSIONAL.

Mainoli ha infine ricordato i partner del network, tutti presenti alla convention, e le ultimissime collaborazioni nate, come quella con MTS, scuola che forma i meccanici delle corse e l’attivazione dei canali social più diffusi a supporto del portale di riferimento.

Scoppiettante il finale, che ha pronosticato lo sviluppo del network atteso nei prossimi quattro anni…

Lo “speed date” con i produttori – I Feedback dei clienti

La Convention si è conclusa nel grande spazio Educational di Texa con l’incontro – come da prassi – tra i responsabili dei marchi distribuiti da Bergamaschi e gli addetti ai lavori presenti. Parliamo di un momento atteso e per certi versi divertente in quanto scandito come solitamente si fa negli “speed date” dedicati alla ricerca del partner, dallo scambio di “banchetto” al suono di una campanella.

Incalzati a dare un feedback, i produttori presenti hanno sostanzialmente promosso l’iniziativa, evidenziando in generale il passo avanti rispetto al passato dell’interazione con i clienti, e contestualmente hanno fatto notare la necessità di insistere maggiormente sulla formazione tecnica.

convention 2020 produttori

Allo stesso modo è stato chiesto alle officine e ricambisti presenti quali produttori/fornitori di servizi hanno convinto maggiormente nel confronto “one to one” dello speed date (tra i marchi più gettonati compaiono Texa, Motobatt, Compass, Castrol, Beta, MTS) e un giudizio completissimo sulla proposta BPROGRAM / RIDE UP che ha sostanzialmente ribadito la bontà del “pacchetti” e l’impegno messo in campo da Bergamaschi.

Molto gradita la direzione intrapresa: “non svendere mai il prodotto o abbassare i costi di mano d’opera ma puntare ad offrire al cliente una assistenza di qualità e una immagine professionale”.

Convention Bergamaschi 2020 – Quinta parte